lunedì 11 febbraio 2008

Misunderstanding...

Chiunque di voi ha studiato almeno per qualche anno una lingua straniera, solitamente la si incontra durante il periodo scolastico, medie, superiori, qualche fortunato pure alle elementari. Io posso considerarmi tra i fortunati, o sfortunati se qualcuno ha un odio viscerale per le lingue straniere o i rari casi di xenofobia presenti sul territorio italiano (sempre che ne esistano). La lingua più studiata è certamente l'inglese, seguita poi dallo spagnolo e dal francese..c'è poi qualche pazzoide che si mette a studiare le ligue orientali, tipo cinese, giapponese , arabo..ma lì devi avere già una predisposizione per le lingue. Oppure essere semplicemente un po' masochista, come una ragazza che ho incontrato l'altra settimana all'Università, che studia giapponse e cinese e alla mia domanda " perchè hai deciso di studiarle " mi ha risposto " perchè le altre lingue europee le ho già studiate e volevo cambiare un po'"...i latini dicevano...de gustibus non disputandum est...e non si può certo dar loro torto.
Come al solito sto divagando in cose che non c'entrano nulla nè con il titolo del post, per cui è meglio arrivare al nocciolo della questione; mentre in Italia si studia l'inglese o le altre lingue sopra citate, all'estero è raro incontrare persone che sappiano parlare l'italiano. Raramente, i British conoscono l'italiano, a meno che non siano qui per lavoro, a quel punto sono obbligati ad imparare l'italiano.
Frequento sporadicamente un forum, nel quale ci sono persone ( persone della mia età e anche più adulte) americane ed inglesi, che vivono in Italia per lavoro o anche che vivono negli USA o in UK, che vogliono imparare l'italiano. Tra questi c'è Josh, che è l'unico che ho contatti al di fuori del forum.
Josh vive in California, ad un'ora da San Diego e sta imparando l'italiano come tutti gli altri. Questa sera dopo aver chiacchierato del più e del meno, si è verificato quello che gli inglesi chiamano un misunderstanding. Lui mi stava dando la spiegazione di un american idiom, quando ha deciso improvvisamente di scrivere in italiano e non più in inglese:
Josh : I was trying to explain that expression to barbara
Io : it's difficult to explain ...
Josh : si, ma peno lei got it.
A questo punto la conversazione si è arenata, e dal momento che, mi dice sempre che se sbaglia qualcosa in italiano, vuole che lo si corregga...così ho fatto...
Io: we say "però" not "peno".
Josh : però..for think???
Io : ahhh you mean penso
Josh: oopps si penso. forgot the "s".So what does però mean? or peno
Insomma...10 minuti per capire che cosa voleva dire in italiano...e mezz'ora a spiegargli la differenza che c'era tra PENO, PENSO e PERO'....è incredibile quando sia difficile spiegare ad uno straniero in parole semplici, e soprattutto non nella tua lingua , le differenze grammaticali della tua lingua madre che spesso dai per scontate, o non sai nemmeno dirgli il perchè si dice così. Chissà, magari loro hanno lo stesso problema con noi...o forse no?

4 commenti:

notus ha detto...

beh! non lo so neanche io l'italiano.. figurati se mi metto a spiegarlo a uno straniero :D ....
Cmq penso che il problema sia anche loro, come noi usiamo determinate parole o tempi verbali senza pensarci, senza chiederci il perchè e soprattutto senza saperlo LOL,
Lo usiamo perchè suona bene! :D e lo stesso fanno loro!
Pensandoci bene alla fine conosciamo meglio le regole grammaticali della lingua straniera che studiamo che la nostra lingua madre! E' un paradosso.. ma è così lol!
Cmq parlando di cose serie.... in california fa troppo caldooo!!! :D

silverclaw ha detto...

so che significa i ho un amica finlandese che è venuta in tialia per uno scambio extrascolastico e siamo rimastti in contatto , lei studia italiano la e quando mi manda le mail mel e manda in italiano e così anche quando mi parla su msn e il piu' elle volte devo scervellarmi per capire il vero significato di alcune frasi e poi a spiegarle perchè nnn si dice così e come emai il verbo ogni tanto cambia... uno stresssss :)

Flavio ha detto...

Non è mai facile!

Quando cerco di sforzarmi di parlare il francese, ...dalla mia bocca escono dei grugniti, misti a parole in inglese, perchè ormai sono abituato a pensare in inglese.
Fondamentalmente 5 anni di francese studiati alle superiori buttati via.

Però sto imparando in diverse lingue la risposta alla domanda più importante dell'Universo così come lo conosciamo:

"Dov'è il bagno?"

I'm totally speechless!!! (Sono senza parole)

Take care

Flavio

P.s. Spero non ti dispiaccia, se ti ho inserito nella lista dei links del mio blog.

Stairway To Heaven ha detto...

No no...figurati! Anzi mi ha fatto molto piacere!!
torna presto a visitare il mio blog...ogni tanto faccio qualche capatina anche sul tuo ;)